Venerdì, 13 Marzo 2015 18:36

Fa troppo freddo per nevicare? (parte seconda)

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Continuamo a parlare della neve e vediamo come riferimento una nevicata per capire alcuni meccanismi di valutazione per capire se la neve può arrivare anche in pianura.

 

 

Nel precedente articolo abbiamo parlato di alcuni meccanismi in maniera molto semplice per farci capire che la temperatura dell'aria, da sola non ci indica con esattezza la condizione giusta per nevicare http://www.bresciameteo.it/brescia-meteo/meteo-scuola-di-brescia-meteo/fa-troppo-freddo-per-nevicare.html .
Ora attraverso l'analisi dei radiosondaggi, guarderemo una situazione che ha portato la neve in pianura in provincia di Brescia.
Il radiosondaggio è la raccolta di dati dell'atmosfera attraverso quelle sonde che solitamente vengono inviate attraverso un pallone veso il cielo. Queste salendo ci danno i dati completi, ossia temperatura, umidità dell'aria,vento e altre informazioni che ci servono per capire cosa succede sopra di noi. L'unico radiosondaggio vicino a noi di cui si può disporre di dati storici è quello di Linate, quindi non esattamente vicino ma comunque abbastanza indicativo per la nostra zona.


Ora parliamo della nevicata del 27 Dicembre 2014 che ha interessato quasi tutta la provincia.


La nevicata in questo caso è stata determinata da un fronte in arrivo da nordovest piuttosto veloce, in grado di incidere per qualche ora ma senza determinare al suo ingresso un aumento termico significativo, determinato dal richiamo di correnti miti da sud. Diciamo che è una delle condizioni buone per la nostra provincia per avere nevicate partendo da condizioni termiche al limite della pioggia.
Quello che vediamo sotto è il radiosondaggio delle ore 00 ossia della mezzanotte poco prima che iniziasse a piovere. Come si può vedere  le temperature sono sopra lo zero anche fino a oltre 1100 metri di altitudine.

27 12 14 1

Ma abbiamo a che fare con una colonna con pochissima umidità e infatti il calcolo della temperatura di bulbo umido ci da questo riscontro.

wet bulb 27 12 15

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Addirittura con queste condizioni il fiocco di neve potrebbe arrivare a cadere fino a circa 500 metri di altitudine. Essendo la colonna secca, grazie al fenomeno del raffreddamento evaporativo, abbiamo condizioni propizie a determinare una colonna nelle ore seguenti ben più fredda, infatti il fiocco di neve, quando inizia il processo di fusione, sottrae energia all'aria la quale inizia così a raffreddarsi. Quindi la temperatura di bulbo umido è un indicatore proprio della condizione o di precipitazioni piovose o nevose.

Nell'immagine seguente del radiosondaggio vediamo i dati delle ore 12 che ci mostrano una colonna satura di umidità con temperatura sottozero fino quasi al suolo.

27 12 14 2

Qui i dati della temperatura di bulbo umido ci mostrano condizioni  ottimali per la neve in pianura. Infatti la temperatura di bulbo umido è sempre negativa fino ai 103 metri di altitudine ed è quasi uguale alla temperatura dell'aria che oramai è satura di umidità per le precipitazioni in corso.

wet bulb 27 12 15 2


L'esempio ci mostra la classica condizione di partenza con temperature sopra lo zero ma ideale per poi avere nevicate anche in pianura.


Nel prossimo articolo tratteremo una nevicata completamente differente a questa per condizioni di partenza ed evoluzione, una delle migliori nevicate della provincia degli ultimi anni.

Ultima modifica il Venerdì, 13 Marzo 2015 18:55
Altro in questa categoria: « Fa troppo freddo per nevicare?

Archivio Articoli

  • Downburst del 7 agosto 2019 >

    Read More
  • Nevicata del 10 dicembre 2017 in provincia di Brescia >

    Ecco la nevicata in formato compresso avvenuta nella giornata di Read More
  • Aprile (2016) non ti scoprire??? >

    Il famoso detto riguardo al mese di Aprile per ora Read More
  • Temporale assurdo a Palazzolo sull'Oglio e dintorni >

    Si temeva una giornata turbolenta ma forse in alcune zone, Read More
  • Un luglio 2015 da record >

    Finito luglio tiriamo un po di somme. possiamo dichiarare che Read More
  • 1

Chi c'è on line

Abbiamo 90 visitatori e nessun utente online